Appartamenti Castiglione della Pescaia | Agriturismo Prile | L’antico lago Prile

Ti aspettiamo all’Agriturismo Prile con appartamenti Castiglione della Pescaia per scoprire quel che resta dell’antico lago prile.

Castiglione della Pescaia, il bel borgo arroccato sul mare e circondato da mura, caratterizzato da belle spiagge e mare cristallino, pluripremiato con bandiera blu, pinete e pesce fresco, un tempo sorgeva su un lago, colmato poi dai detriti trasportati dai fiumi e dalla bonifiche.

 

Le sue origini si possono cogliere anche dal nome, la vera “peschiera” di Castiglione è infatti legata, non al mare come si potrebbe pensare, ma bensì, all’antico lago. 

Il Lago di Prile, così chiamato dagli Etruschi, sulle cui sponde nacquero le città di Roselle e Vetulonia, da golfo che era andò piano piano a trasformarsi in un’ampia laguna a causa dell’accumularsi dei detriti portati dai corsi d’acqua, lasciando però invariata la comunicazione con il mare.

Come si sa, con il passare degli anni, specialmente in natura le cose continuano a cambiare e modificarsi, ed è quello che è successo all’antico Lago. In epoca romana infatti si trasformò in bacino completamente chiuso e isolato dal mare.

Le sue acque rimasero salmastre fino almeno alla seconda metà del XIV secolo e proprio il commercio del sale fu una delle fonti economiche più importanti par la città di Grosseto, che attirò l’interesse della potente Siena. Solo nel 1386 una perizia senese constatò che la salinità era perduta e che il lago doveva essere considerato “stagno d’acqua dolce”.

Il lago, anno dopo anno, si ritirò sempre di più fino a scomparire: unica traccia erano le malsane paludi che hanno segnato drammaticamente la storia della Maremma. Oggi, dopo le bonifiche, rimangono alcune aree umide protette dove si fermano gli uccelli migratori, come la Diaccia Botrona in prossimità di Castiglione della Pescaia.

E proprio a due passi dalla Riserva Naturale della Diaccia Botrona sorge l’Agriturismo Prile con Appartamenti Castiglione della Pescaia. 

Share