Blog

Castiglione della Pescaia|San Guglielmo

San Guglielmo, patrono di Castiglione della Pescaia, Duca di Aquitania, dopo un passato di dissolutezza cambiò vita e alla fine dei suoi giorni si trasferì in Maremma e fece vita eremitica prima a Buriano e poi a Malavalle. In seguito i suoi seguaci fondarono l’Ordine dei Guglielmiti e costruirono l’Eremo di San Guglielmo, che è sempre stato meta di continui pellegrinaggi per i castiglionese e non, che vi si recavano per chiedere grazia o scontare qualche penitenza: Nello, nel suo essere maremmano burlone, racconta che le donne trasportavano una pietra in testa: più grande era il peccato o la richiesta più grande era la pietra e che durante la guerra la strada fosse molto trafficata…..
Castiglione della Pescaia festeggia il Suo Santo in tutte le frazioni con tempistiche diverse. La prima domenica successiva il 10 Febbraio, data della morte, a Vetulonia dove vengono preparati i famosi cialdoni, segue Buriano con la Processione al Romitorio, poi a Maggio è la volta di Tirli e di Castiglione della Pescaia, con la Processione a partire dal centro abitato sino all’Eremo. In tale occasione viene celebrata la Messa e offerta una merenda con salsiccie
L’eremo è uno di quei luoghi magici da visitare, qualche anno fa la Soprintendenza archeologica ed Artistica ha scavato davanti il sagrato e in quello che rimane del chiostro cercando la Cripta, ma ora la vegetazione sta ricrescendo e ricopre parte delle murature e presto, forse, diventerà nascosto a tutti noi..